Zucchero e U2, una canzone contro il terrorismo: “E’ un inno alla libertà”

Zucchero e gli U2 insieme contro la violenza. E’ questo il senso profondo e da non dare mai per scontato di Streets of Surrender (S.O.S.), la canzone che il cantautore di Reggio Emilia inciderà insieme alla band irlandese. A rivelarlo è stato proprio il frontman degli U2 Bono Vox che, durante un’intervista alla Cnn, ha detto di essere al lavoro sul brano destinato a Zucchero (che sarà inserito nel suo nuovo album in uscita nel maggio del 2016) e ispirato ai tragici fatti terroristici che hanno sconvolto la capitale francese lo scorso 13 novembre. Secondo quanto anticipato, il ritornello sarà un vero e proprio inno alla libertà.

Avevo detto a Bono – ha spiegato poi Zucchero in un intervento al Tg1 che mi sarebbe piaciuto usare la parola ‘surrender’, intesa come una resa contro l’odio. Contro l’odio non ci vuole altro odio, non dobbiamo permettere che l’odio prevalga, che prenda il sopravvento“. Da qui, quindi, proprio il titolo della canzone. In questi giorni Zucchero, che nella sua carriera ha venduto oltre 60 milioni di dischi, sta lavorando negli Stati Uniti proprio al suo nuovo album (il primo di inediti dopo ben 6 anni), che uscirà il prossimo anno per Universal Music. Nel 2016 il bluesman sarà anche protagonista di 10 straordinari show all’Arena di Verona (in programma il 16, 17, 18, 20, 21, 23, 24, 25, 27 e 28 settembre, con inizio alle ore 21).

Mentre ieri sera, domenica 6 dicembre, gli U2 sono tornati a esibirsi a Parigi alla AccorHotels Arena (ex Palasport di Bercy), dove hanno reso omaggio alle vittime degli attentati e alle loro familiari. Con loro, sul palco, un’ospite speciale: Patti Smith. E anche questa sera, lunedì 7 dicembre, Bono Vox tornerà a cantare per Parigi e la libertà con gli Eagles of Death Metal, proprio la band che suonava al Bataclan quando i terroristi hanno fatto irruzione uccidendo 90 persone.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy