Il programma a 5 Stelle per governare l’Italia

Il programma a 5 Stelle per governare l'Italia

Il Movimento Cinque Stelle vuole andare subito al voto per governare il paese e attende soltanto che la Consulta modifichi la legge elettorale.

Alessandro Di Battista è certamente uno dei politici di spicco del Movimento Cinque Stelle e uno dei più amati dal popolo grillino. Ha solo 38 anni, ma le idee sono molto chiare, soprattutto in questa delicata fase di passaggio, dove in Italia si aprono diversi scenari. Dibba, così come viene soprannominato tra i suoi sostenitori, ne ammette soltanto uno: elezioni subito. Non appena la Consulta abbia apportato le modifiche alla legge elettorale, il deputato del Movimento vorrebbe andare immediatamente al voto.

In caso si andasse a elezioni anticipate, Di Battista propone un programma molto ambizioso per i Cinque Stelle. Prima di tutto intendono rafforzare la situazione delle piccole e medie imprese per rilanciare l’economia italiana, cercando di alleggerire la pressione fiscale, molto pesante in Italia. La speranza è quella di agevolare degli investimenti da parte degli istituti pubblici. Poi c’è la grande battaglia del Movimento, il reddito di cittadinanza, che costituisce una delle sfide più grandi, soprattutto per le coperture. Ma il giovane deputato ha già individuato il modo per trovare queste risorse. Serve un’aggressiva lotta alla corruzione, che in Italia brucia diversi miliardi; recuperando questi soldi sarebbe possibile sostenere molte delle misure che vengono avanzate.

Altri soldi potrebbero essere recuperati dai tagli alla politica, dall’aumento delle tasse sul gioco d’azzardo e dalla centralizzazione della spesa statale. Invece, in riferimento alla crisi bancaria di oggi, Di Battista auspica un controllo più vigile da parte della banca centrale. Sull’Europa e sull’euro il deputato insiste su un punto: si tratta di due cose diverse e il Movimento vuole che sia il popolo italiano a decidere la sua moneta. Infine l’immigrazione. Di Battista ribadisce il dovere di accogliere i profughi con diritto d’asilo, insistendo sulla necessità di ridistribuirli in modo uniforme tra tutti i paesi europei; al contrario, i profughi privi di tale diritto, andranno espulsi. Il programma a Cinque Stelle sembra già definito e le elezioni sembrano sempre più vicine.

movimento

Photo Credits: Facebook