L’uragano Harvey devasta il Texas a 200 all’ora: decine di feriti, black out e crolli [VIDEO]

L'uragano Harvey devasta il Texas a 200 all'ora: decine di feriti, black out e crolli

È molto pesante un primo bilancio del passaggio in Texas, il 26 agosto, del tornado denominato Harvey. L’uragano ha provocato black out e decine di feriti. Corpus Christi città fantasma.

Anche se per le autorità è stato declassato dal livello quattro al livello tre sulla scala di cinque, la tempesta corre a 200 chilometri all’ora, leggermente affievolita dai 209 con cui si presentava. Harvey ha toccato terra sulla costa di Copano Bay, e dalle prime notizie, a Corpus Christi, centro industriale di circa 350 mila abitanti ora trasformato in una città fantasma, si contano decine di feriti per i crolli provocati dalla furia della tempesta, di cui almeno uno in condizioni molto gravi, tutti trasportati in un ospedale d’emergenza.

Almeno 155.000 persone sono rimaste senza luce. Con in testa il drammatico precedente dell’uragano Katrina (2005), che aveva provocato oltre 1.800 morti e distrutto interi quartieri di New Orleans, Donald Trump si è tenuto personalmente informato. “Siate prudenti”, l’invito del presidente americano. Già durante tutta la giornata la costa era stata sferzata da venti violenti e abbondanti piogge. Migliaia di abitanti hanno preferito fuggire nell’entroterra, molti di essi a San Antonio, a circa 200 chilometri di distanza, su insistenza delle autorità e per paura di ritrovarsi sotto l’acqua.

Di fronte al “grave disastro” che si profila, il governatore del TexasGreg Abbott – ha dispiegato mille membri della guardia nazionale del Texas. “Non fate gli stessi errori che fece Bush con Katrina”, ha chiesto il senatore repubblicano Chuck Grassley al presidente Trump. Allora la mancanza di preparazione e le lacune dello stato federale avevano avuto conseguenze drammatiche. Alle quali si erano aggiunte le critiche verso il presidente Bush, accusato da molti di indifferenza per la sorte degli abitanti di una regione molto svantaggiata e in maggior parte abitata da persone di colore. La Casa Bianca ha già fatto sapere che il presidente sarà tenuto informato sulla situazione via teleconferenza a Camp David, la residenza presidenziale dove trascorrerà il weekend. Trump raggiungerà poi il Texas all’inizio della prossima settimana.

L'uragano Harvey devasta il Texas a 200 all'ora: decine di feriti, black out e crolli

Photo credits: Twitter; video credits: Twitter / Aaron Rigsby‏ @AaronRigsbyOSC