Migranti, Cacciari scatenato contro Salvini: “Mi fa schifo!” [VIDEO]

Ma non me la prendo con Matteo Salvini,… Salvini mi fa schifo e basta“. Così il filosofo ed ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari, ospite di Bianca Berlinguer a Cartabianca su Raitre, ieri 29 gennaio.

 

L’attacco, durissimo, arriva alla viglia del giorno in cui per il ministro dell’Interno cominciano le procedure per la richiesta di autorizzazione a procedere in Senato. Come è noto, il tribunale dei ministri di Catania vuole processare Salvini per sequestro aggravato di persone, in relazione al mancato sbarco, protrattosi per giorni, di 177 migranti tenuti a bordo della nave Diciotti.

L’ira di Cacciari è esplosa in diretta durante una discussione con Alessandro Giuli. Il quale, come mostrano le immagini, prova invano a contenerlo. Ottenendo il solo risultato di farlo infuriare ancora di più. “Sono senza parole di fronte alla vicenda della Sea Watch”, ha detto il filosofo, che si è scagliato anche contro l’Europa. “E un continente che non sa ospitarle, questo è un crollo di civiltà. Non è un fatto politico”. “È una perdita d’anima del nostro continente”, ha insistito Cacciari. “Ci sono dei presupposti etici, umani prima di ogni discorso politico, se vengono meno questi presupposti non mi sento di fare un discorso politico.”

Migranti salvati da naufragio attendono di sbarcare

Photo credits: Twitter; video credits: Twitter 

ARCHIVIO – Migranti sulla Diciotti, Cacciari sbotta in Tv: “Chi non si indigna è un pezzo di….”

Interpellato nel corso della trasmissione In Onda (La7) sulle polemiche politiche riguardanti i migranti ancora a bordo della nave Diciotti a Catania, il filosofo ed ex sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, risponde perdendo le staffe. Ecco cosa è successo.

“Ma ci rendiamo conto di cosa stiamo parlando?” ha detto Cacciari nel corso della puntata del 22 agosto 2018, interpellato da Luca Telese e David Parenzo. “Stiamo affrontando una questione di queste dimensioni di giorno in giorno tutto in termini ‘arrangiamoci’, ‘fai da te’”. “Ci stiamo giocando l’Europa, il nostro destino, quello dei nostri figli se pensiamo che possa esserci un futuro per i nostri figli all’interno di stati sovrani”. “Siamo dei dementi, o meglio, siamo dei totali ignoranti”. “Siamo gente che non ha capito nulla, che non ha nessuna cognizione della storia…”.

E al conduttore Luca Telese, che gli fa notare di essersi detto d’accordo con il ministro dell’Interno, Cacciari chiarisce: “Vergogna anche di Salvini e di tutti quelli che governano l’Europa”. “Non sanno mettersi d’accordo, non sanno rifare il trattato di Dublino“. “Vergogna di tutti noi, me compreso – aggiunge, visibilmente alterato – perché io mi sento corresponsabile a queste tragedie, ogni volta che uno muore annegato in mare mi sento male. Non dico ‘uno di meno’, io mi sento male e mi vergogno di questo paese e di questa Europa. E uno che non si vergogna e non si indigna della situazione in cui ci troviamo – conclude il filosofo riferendosi agli sbarchi, alla nave Diciotti e ai naufragi dei migranti – secondo me è un pezzo di m…e basta”.

Photo credits: Twitter

Impostazioni privacy