Giovedì 31 gennaio, le prime pagine dei giornali

Dal Corriere a Repubblica e alla Stampa, e dal Fatto al Messaggero, ecco come i quotidiani presentano le principali notizie di giornata.

Dal Corriere a Repubblica alla Stampa, e dal Fatto al Messaggero, ecco come i quotidiani presentano le principali notizie di giornata.

Sulle prime pagine dei giornali di oggi, 31 gennaio, ampio spazio alla recessione economica. Non più uno spauracchio ma, purtroppo, una realtà. Certificata dai numeri dell’Istat, anticipati dal premier Giuseppe Conte. Il “Governo del Cambiamento” ha parecchie gatte da pelare. C’è in vista, soprattutto, il voto al Senato sulla richiesta di autorizzazione a procedere da parte del tribunale dei ministri nei confronti di Salvini per il caso della nave Diciotti con 177 migranti a bordo, lo scorso agosto. “Processo Diciotti, Salvini ha paura. Il M5S tentenna” titola il Fatto Quotidiano. Nel Movimento si teme una spaccatura sul verdetto politico di salvataggio o meno per il vicepremier leghista. Se Salvini dovesse essere “affondato”, il governo potrebbe entrare in crisi. Dal Venezuela lo scontro durissimo fra Guaidò, capo dell’opposizione al regime chavista e autoproclamato presidente, e Maduro: “Caracas, Maduro marcia con l’esercito ma l’opposizione riempie le piazze” è il titolo della Stampa. Dal Corriere della Sera segnaliamo Il Caffè di Massimo Gramellini: “Un padre“. La rubrica di oggi è dedicata alla vicenda narrata da Elisabetta Andreis di un papà che si mette in cerca del proprio figlio adolescente, travolto dalla droga, fin nel boschetto dei tossici a Rogoredo (Milano). Un amore senza limite, che non chiede nulla. E che non si rassegna alla perdita del proprio ragazzo. Infine la Coppa Italia di calcio: “Vergogna Roma a Firenze: un altro 7-1 e DiFra rischia“. Buona lettura.