Referendum, “Chi vota No è un imbecille”: tutti contro il finto Umberto Eco

Referendum,

Il nuovo esperimento sociale dell’autore satirico Ermes Maiolica colpisce nel segno. Tantissimi commenti negativi sui social contro la dichiarazione del finto Umberto Eco: “Chi vota No al Referendum è un imbecille”. Lo scrittore è in realtà deceduto il 19 febbraio 2016.

Ermes Maiolica ha colpito ancora. Il popolare autore satirico ha scelto il Referendum Costituzionale in programma il 4 dicembre 2016 come oggetto del suo nuovo esperimento sociale. Ermes Maiolica ha pubblicato un articolo nel quale si attribuisce in maniera palesemente ironica ad Umberto Eco, morto lo scorso 19 febbraio (la riforma costituzionale è stata approvata dal Parlamento il 12 aprile 2016 ed il referendum è stato indetto diverse settimane dopo la sua scomparsa), l’inventato virgolettato: “Chi voterà NO è un imbecille e i grillini sono una legione d’imbecilli”; l’autore satirico ha preso in prestito una foto del sindaco di Milano Beppe Sala in treno, al fianco di uno sgargiante supporter del sì che, nei tratti fisici, può ricordare lo scrittore scomparso. Poi, ha chiesto su Facebook di condividere l’articolo nei gruppi di discussione dei ‘grillini’ per ‘studiare’ le reazioni.

In coda all’articolo pubblicato da Ermes Maiolica su ‘tg24.live’ sono apparsi tantissimi messaggi di protesta contro il finto Umberto Eco. Si va dal “Non comprerò mai più un tuo libro” al più articolato “Umberto Eco credo sia uno dei più grandi scrittori Italiani, ma purtroppo chi vive bene in questo periodo storico disastroso non capisce che non è certo un Si o un No che salverà l Italia. A mio parere avrebbe fatto meglio ad astenersi da quella che è solo una sterile polemica chiamata Referendum”.

A distanza di poche ore, Ermes Maiolica è tornato a parlare della sua ‘bufala’ su Facebook: “Dal momento che tra qualche giorno è la festa dei morti, ho voluto ricordare così il grande Umberto Eco, che sicuramente da lassù starà sghignazzando leggendo i commenti. Con il mio ultimo esperimento ho voluto dimostrare nel pratico la sua famosa teoria e penso di esserci riuscito abbastanza bene, quindi chiudo il sipario del teatrino e auguro la buona notte a tutti, anche a te Umberto”.

maiolica

Photo Credits: Facebook