Follia in Alto Adige: investe ciclista poi fa inversione per finirlo. Travolto anche un soccorritore

Follia in Val Venosta (Trentino Alto Adige). Un automobilista ha investito un ciclista. Poi ha fatto inversione con l’auto e si è scagliato contro di lui una seconda volta. Con l’obiettivo – secondo una prima ricostruzione dei fatti – di ucciderlo.

Nella furia ha travolto anche l’auto di un uomo che si era fermato a soccorrere la vittima dell’incidente. È successo in una strada secondaria di Castelbello (Bz).

Il pirata della strada è stato arrestato dai carabinieri di Silandro (Bz): si tratta di un albanese di 42 anni. Secondo quanto ricostruito dai militari, con la sua monovolume ha investito un macedone di 40 anni. Il quale stava pedalando lungo la strada mentre portava a spasso il suo cane.

Dopo il primo impatto, l’aggressore ha fatto inversione di marcia e ha tentato ancora per due volte di investire il ciclista. Così ha colpito anche l’auto di un uomo che si era fermato a soccorrerlo. A quel punto l’auto pirata si è data alla fuga. Ma è stata intercettata poco dopo da una pattuglia dei carabinieri. Erano ancora ben visibili i segni dei violenti urti sul parafango.

Una volta fermato, l’uomo non ha tentato di nascondere le sue responsabilità. I carabinieri, che adesso indagano per tentato omicidio, vogliono risalire al movente. Data la dinamica dei fatti, apparentemente criminale, gli investigatori non escludono alcuna pista. Né quella passionale, né quella di un regolamento di conti fra malavitosi.

Photo credits: Twitter

Impostazioni privacy