EDITORIALE DEL DIRETTORE

Editoriale Sara Zuccari

Cari lettori e care lettrici,

Andiamo a scoprire insieme, come ogni settimana, la copertina di VelvetMag notizia per notizia… 

 

Al Festival di Sanremo, appena concluso, non si è parlato che di Loredana Bertè, delle sue performance e della sua innegabile vittoria morale del Festival di Sanremo. Passano gli anni ma Loredana, dall’anima rockstar e ribelle, rimane per noi un’icona. Il suo mancato posizionamento nei primi tre posti con la canzone ‘Cosa ti aspetti da me’, è stato oggetto di numerose critiche da parte del pubblico presente al teatro Ariston. Di certo non possiamo biasimare il pubblico dell’Ariston e gli spettatori da casa. 

Restando in tema musicale e di Sanremo, si passa al vincitore di questa edizione: Mahmood, il ragazzo milanese di origini tunisine che ha stupito tutti ma soprattutto se stesso. Con il brano “Soldi“, dal ritmo e ritornello orecchiabile, il ragazzo ha sbancato tutto. Indimenticabile il suo volto al termine della serata finale: non ci credeva nemmeno lui in quella vittoria. 

Ultimo e le polemiche intorno alla sua vittoria “quasi sfiorata” hanno fatto un gran rumore: forse hanno addirittura sopraffatto la vittoria di Mahmood durante questa settimana. Di lui si è parlato (e hanno parlato) parecchio. Dopo la finalissima del Festival di Sanremo, Ultimo è apparso piuttosto adirato in conferenza stampa precisando perfino che non ha mai avuto la pretesa di prendere parte al Festival per portarsi a casa la vittoria, così come hanno scritto in queste settimane diversi giornalisti. 

Virginia Raffaele è bella e brava ma noi già lo sapevamo. Con i suoi look sembrava volesse alternare le sue personalità da comica e conduttrice. Istrionica, carismatica, sa bene come fare il suo mestiere ma sempre con un tocco di sensualità. La conduttrice ha incantato con armonia ed eleganza indossando una serie di abiti che mettevano in mostra prima il décolleté, il classico spacco vedo/non vedo/ e poi scolli. Tutto rigorosamente Collezione Armani Privè.

Infine ma non per questo da meno la conduzione di Claudio Baglioni. Lui è ormai un veterano del Festival, si sente quasi a casa. C’è da chiedersi se per lui possa essere l’ultimo di sua conduzione. Baglioni, affiancato da Bisio e la Raffaele si era definito scherzando non un direttore bensì un “dirottatore artistico” ma forse alla fine a dirottarlo sono stati gli altri. 

 

Buona lettura e… Alla prossima! 

 Sara Zuccari 

Direttore editoriale www.velvetmag,it